lunedì 11 dicembre 2017

La Spezia Veg e Marinella presenti al Natur@gorà

Sabato 16 Dicembre al Natur@gorà
(primo Meetup dei Gruppi Social
dedicato a Benessere Olistico, Salute Alimentare e Green Lifestyle)
presso il Polo Fieristico “Carrara Fiere”
in Via Maestri del Marmo (ingresso 5)
ci saremo anche noi J
presso l'AREA VEGANOK – Padiglione C )

ecco gli orari:
ore 17:00 Missione Consapevolezza Vegan, presentazione del Network La Spezia Veg a cura di Salvatore Iaccarino, blogger, ricercatore empirico indipendente ed appassionato di Igiene Naturale, Energia e Vibrazioni, fondatore del Network La Spezia Veg;
http://www.laspeziaveg.it/p/network_11.html

ore 18:00 Cooking Show “La semplicità in cucina” a cura di Marinella Mazzola, foodblogger, casalinga felice, ricercatrice indipendente ed appassionata di Igiene Naturale, fondatrice del Network La Spezia Veg e autrice del libro “La semplicità in cucina”.

http://www.maryincucina.it/
http://www.maryincucina.it/p/blog-page.html


 
Qui di seguito il programma di VeganOK al Natur@gorà:

 
Il 16 e il 17 dicembre a Marina di Carrara presso CarraraFiere, si terrà l’evento Natur@gorà, primo Meetup dei Gruppi Social dedicato a Benessere Olistico, Salute Alimentare e Green Lifestyle. Un programma ricchissimo!
 
Il Natur@gorà sarà un evento dalle molte sfaccettature: con un programma denso di eventi, esplorerà il mondo del Benessere, dell’Alimentazione e della Sostenibilità.
 
L’Agorà prenderà vita attraverso
seminari, workshop, laboratori, dibattiti
per approfondire le infinite possibilità del vivere etico e sostenibile!
 
Il Network VEGANOK, come partner ufficiale dell’evento, ha curato la programmazione di una intera area con la collaborazione di Assovegan –Associazione Vegani Italiani Onlus. Ecco il programma:
SABATO 16
10:30 Il Network di VEGANOK raccontato da Renata Balducci, Presidente di Associazione Vegani Italiani Onlus e co-fondatrice di VEGANOK Network
 
11:00 Cooking Show “Emozioni”, a cura del Maestro Pastry Chef Emanuele Di Biase, direttore della VEGANOK Academy e autore del libro “Emozioni, Ricette Artistiche Vegan dall’Antipasto al Dessert, Gruppo Editoriale Macro
 
12:00 Detox Revolution – Depurarsi in modo olistico con le tecniche usate da Antonio, a cura di Massimiliano Diaco, fondatore di Alimentiamo La Salute
 
13:00 Attività fisica & Sport: Vegano, qual è la tua scusa per non praticarlo?, a cura della Dott.ssa Erica Congiu, biologo nutrizionista membro del Comitato Scientifico di Associazione Vegani Italiani Onlus
 
13:30 Cooking Show “Le Proteine Vegetali”, a cura dello Chef Francesco Basco, docente VEGANOK Academy
 
14:00 Svezzamento fisiologico, pensare al futuro nel presente, a cura della Dott.ssa Sabina Bietolini, biologa nutrizionista con dottorato di ricerca in Scienze della Salute, coautrice del libro “I primi 1000 giorni”, cofondatrice e membro del consiglo direttivo di SIPEF e SONVE. Membro di SINU, ARTOI, ISDE e del Comitato Scientifico di Associazione Vegani Italiani Onlus
 
15:00 Cooking Show “Risotto al radicchio, zafferano e arancia” a cura della Chef Gaia Casciari
 
16:00 Cooking Show “Castagnaccio 2.0” a cura di Mirco Berti, Vegan Chef accreditato VEGANOK
 
17:00 Missione Consapevolezza Vegan, a cura di Salvatore Iaccarino, blogger, ricercatore empirico indipendente ed appassionato di Igiene Naturale, Energia e Vibrazioni, fondatore del network La Spezia Veg
 
18:00 Cooking Show “La semplicità in cucina” a cura di Marinella Mazzola, foodblogger, casalinga felice, ricercatrice indipendente ed appassionata di Igiene Naturale, fondatrice del network La Spezia Veg e autrice del libro “La semplicità in cucina”
 
DOMENICA 17
11:00 Cooking Show “Rimedi macrobiotici per sopravvivere al Natale”, a cura di Dealma Franceschetti, foodblogger, autrice, insegnante di cucina e consulente macrobiotica, ideatrice del sito e del blog La Via Macrobiotica
 
12:00 La Nutraceutica nel piatto. Impara a prenderti cura di TE riscoprendo l’antico potere dell cibo che cura attraverso la Nutraceutica. Un viaggio attraverso le vecchie medicine del passato e i cibi funzionali per prendersi cura di se con gesti semplici e naturali come fare la spesa e cucinare, a cura di Paola Di Giambattista, Naturopata e Nutritional Cooking Consultant
 
13:00 Cooking Show “La Stuzzicheria di AmoreCrudo”, a cura della Vegan Chef Laura Fedele, professionista accreditata VEGANOK. Assaggi dei prodotti VeganDelicious
 
14:00 Guarire con il cibo: la mia storia di guarigione a cura di Dealma Franceschetti, foodblogger, autrice, insegnante di cucina e consulente macrobiotica, ideatrice del sito e del blog La Via Macrobiotica
 
14:30 Nuovo Biodizionario.it. Meglio di una App, meglio di un sito. Sempre nel palmo della tua mano!, a cura della Dott.ssa Erica Congiu, biologo nutrizionista, responsabile Biodizionario.it e controllo etichette per lo standard VEGANOK e BIODIZIONARIO APPROVED
 
15:00 Cooking Show “Il Natale di Veganblog.it”, a cura del Maestro Pastry Chef Emanuele Di Biase, direttore di VEGANOK Academy, dello Chef Francesco Basco, docente e coordinatore di VEGANOK Academy e coordinatore di Veganblog.it, con le chef di Veganblog.it Ilaria Cravero e Simona Gradogna. Premiazione della vincitrice del contest di Veganblog.it “La tua ricetta per il Natale”, a cura di Renata Balducci, Presidente di Associazione Vegani Italiani Onlus
 
17:00 Cooking Show, Una Locandiera Vegana a Firenze, Chef Cinzia Re, titolare del ristorante vegano e glutenfree Bioveggy di Firenze
 
18:00 Consapevolezza e alimentazione, a cura del Dott. Vasco Merciadri, membro del Comitato Scientifico di Associazione Vegani Italiani Onlus, autore del libro “Il fiume scorre. Riflessioni di un medico libero”
 
Natur@gorà: tutti i cuochi dell’area cooking show!
 
L’area Cooking Show guidata dal Master Chef Emanuele di Biase e da Francesco Basco coordinatore della VEGANOK ACADEMY, ci stupirà con un programma golosissimo!
 
L’area cooking show sarà guidata da due cuochi d’eccezione:
Emanuele di Biase, Maestro Pastry Chef direttore della VEGANOK Academy, autore del libro certificato VEGANOK  “Emozioni, Ricette Artistiche Vegan dall’Antipasto al Dessert” aprirà le danze con  una delle sue magnifiche preparazioni tratte dal suo lavoro editoriale: imperdibile alle ore 11:00.
Al suo fianco, Francesco Basco, coordinatore di VeganBlog.it e coordinatore operativo della VEGANOK Academy. Scopriremo con lui le potenzialità delle proteine vegetali nel suo cooking show il 16 Dicembre alle 13:30.
Ma le sorprese non finiscono! Ecco tutti i cuochi che si alterneranno sul palco per regalare momenti di pura golosità!
 
16 Dicembre ore 15:00 Cooking Show “Risotto al radicchio, zafferano e arancia” a cura della Chef Gaia Casciari.
 
16 Dicembre ore 16:00 Cooking Show “Castagnaccio 2.0” a cura di Mirco Berti, Vegan Chef accreditato VEGANOK.
 
16 Dicembre ore 18:00 Cooking Show “La semplicità in cucina” a cura di Marinella Mazzola, foodblogger, casalinga felice, ricercatrice indipendente ed appassionata di Igiene Naturale, fondatrice del network La Spezia Veg e autrice del libro “La semplicità in cucina”.
 
17 Dicembre ore 11:00 Cooking Show “Rimedi macrobiotici per sopravvivere al Natale”, a cura di Dealma Franceschetti  foodblogger, autrice, insegnante di cucina e consulente macrobiotica, ideatrice del sito e del blog La Via Macrobiotica. Seguirà alle 14:00 una conferenza dal titolo “Guarire con il cibo: la mia storia di guarigione”.
 
17 Dicembre 13:00 Cooking Show “La Stuzzicheria di AmoreCrudo”, a cura della Vegan Chef Laura Fedele, professionista accreditata VEGANOK. Assaggi dei prodotti VeganDelicious
 
17 Dicembre 15:00 Cooking Show “Il Natale di Veganblog.it”, a cura del Maestro Pastry Chef Emanuele Di Biase, direttore di VEGANOK Academy, dello Chef Francesco Basco, docente e coordinatore di VEGANOK Academy e coordinatore di Veganblog.it, con le chef di Veganblog.it Ilaria Cravero e Simona Gradogna.
Premiazione della vincitrice del contest di Veganblog.it “La tua ricetta per il Natale”, a cura di Renata Balducci, Presidente di Associazione Vegani Italiani Onlus
 
17 Dicembre 17:00 Cooking Show, Una Locandiera Vegana a Firenze, Chef Cinzia Re, titolare del ristorante vegano e glutenfree Bioveggy di Firenze
 
Guarda la programmazione completa dell’evento qui:
http://naturagora.it/_programma-eventi-x-giorno/
 
Segui e condividi la pagina Facebook www.facebook.com/Naturaeagora/ per scoprire di più sull’evento!
 
Chiedi maggiori informazioni via mail, scrivendo a naturagora@carrarafiere.it o ai recapiti sottoindicati.
Mirko Musumeci
Project Manager Natur@gorà
T. +39 0585 1812446 | M. +39 348 0185944
Elena Vatteroni
Segreteria Organizzativa Natur@gorà
T. +39 0585 1812445


Vi aspettiamo! 16 e 17 Dicembre 2017 – Polo Fieristico di Carrara, Via Maestri del Marmo, ingresso 5.
 
 

domenica 10 dicembre 2017

Presentazione alla Biblioteca d’Arte a Spezia del libro "La Semplicità in Cucina"

Succede in Biblioteca 2017 
                        

Martedì 19 dicembre 2017, ore 17
Biblioteca d’Arte
Via del Prione 238 – La Spezia

Presentazione del libro
La semplicità in cucina 
di Marinella Mazzola
(Gilgamesh, 2017)

con dimostrazione pratica e degustazione
 con la collaborazione di Salvatore Iaccarino
Ingresso libero
Brindisi finale

Maggiori info sul Libro e sull'Autrice:

Lo scopo di questo libro è quello di guidare le persone che vogliano intraprendere un percorso di consapevolezza alimentare, riavvicinandosi alla naturalità del Cibo e allontanandosi dagli alimenti artefatti, iper-raffinati e quindi ormai poveri di nutrienti.
Bisogna mangiare più dalla terra e meno dagli scaffali.
Spesso le prime obiezioni che vengono sollevate a chi tenta di intraprendere un percorso del genere sono la difficoltà, la mancanza di tempo e il costo, perché si presume che per mangiar sano siano necessarie doti culinarie avanzate e tempo/denaro illimitati.
Questo libro vuole dimostrare come, con il giusto tempo e un po’ di fantasia, si possano preparare piatti gustosi, sani e nutrienti a un costo più che contenuto.

Mangiar bene è davvero alla portata di tutti, basta solo uscire dagli schemi e dalle abitudini alimentari che ci siamo costruiti per scoprire quanto è semplice mangiar bene e quanto è buona la semplicità.

Marinella Mazzola è foodblogger, casalinga felice, ricercatrice indipendente ed appassionata di Igiene Naturale. Ha una grande passione per la cucina e per il cibo.
Ha partecipato ad eventi di interesse nazionale tenendo show cooking, workshop culinari, corsi di cucina e preparato catering. Da tre anni pratica un’alimentazione consapevole:  consapevole di quello che c’è nel piatto e cosa c’è dietro.

Prefazione di Marilù Mengoni, biologa nutrizionista, psicologa, scrittrice e co-protagonista del documentario "Food Relovution".



Vi aspettiamo :-)


giovedì 7 dicembre 2017

Show Cooking con degustazione al Naturasì di Spezia


Show Cooking con degustazione al Naturasì di La Spezia
Via Giacomo Doria, 82, La Spezia
Sabato 9 Dicembre
dalle 11:45 alle 13:00 e
dalle 15:45 alle 17:00
La foodblogger Marinella Mazzola (Mary in cucina)
autrice del libro "La Semplicità in Cucina"
preparerà per voi ricette dolci e salate semplici e veloci con golosa degustazione delle ricette preparate.
Vi aspettiAmo :-)


venerdì 24 novembre 2017

La Rinascita di Francesco grazie all'Alimentazione.

E' per me un vero piacere condividere qui con voi questa testimonianza dell'Amico Francesco che ha ritrovato una forma smagliante grazie all'Alimentazione Consapevole.

Grazie di Cuore Francesco per aver condiviso con noi la tua storia.


Era già da un po' di tempo che cercavo di perdere un po' di chili e cambiare in qualche modo la mia alimentazione perché continuavo ad aumentare di peso e comunque sentivo sempre di più la stanchezza, i dolori articolari e l'incapacità di recuperare le energie in un tempo ragionevole soprattutto dopo una prestazione sportiva.

Capito per caso su dei documentari che parlano dell'alimentazione industriale e dell'eccessivo utilizzo di carne, soprattutto carne bovina. Mi chiedo se diminuendone il consumo sarei riuscito a diminuire l'affaticamento ed il peso corporeo. Decido allora di togliere completamente tutta la carne e di introdurre più vegetali; la frutta già ne consumavo in quantità industriale.

Incredibilmente mi sento già meglio ma non totalmente in forma o eccezionalmente bene come promesso dai testimonial del vegetarismo. Sull'esempio del mio amico Salvatore elimino anche i prodotti lattici e soprattutto la mia tanto amata mozzarella (avrei potuto mangiare solamente mozzarella ed insaccati tutti i giorni). Rimango sconcertato da una frase di un documentario "I formaggi sono solo carne allo stato liquido". Basti solo pensare che il latte di mucca serve al vitello nei primi anni di vita per raggiungere il peso di 350 chili. E' aberrante pensare di dare questo latte all'uomo che non ha assolutamente bisogno di prendere tutto quel peso né di assumere proteine di seconda mano e grasso in quantità assolutamente non necessario.

I risultati sono eccezionali: perdo peso ma non energia e soprattutto nessun affaticamento dopo lo sforzo fisico della corsa, anzi. Mentre ero in vacanza quest'estate mi becco la mononucleosi. A causa di questo virus infame che tocca il fegato mi rovino l'estate ma al contempo sono anche costretto a smettere con il caffè e l'alcool. Grazie a questa astinenza forzata rinuncio anche a questi due veleni della nostra vita moderna e soprattutto allo zucchero che finiva automaticamente nel caffè.
Risultati ancora migliori. Crolla il colesterolo e regolarizzati tutti gli altri valori, con solo un mese di allenamento riesco a migliorare le mie performance nella corsa. Miglioro il mio tempo sui 21 km di circa 25 minuti, incredibile.

Il mio umore ed il mio stato d'animo migliorano incredibilmente. Ad oggi sono quasi vegano: l'unico prodotto legato al mondo animale che consumo è il miele. Una volta ogni tanto mi capita di bere un bicchiere di vino o dolci che oramai non hanno più l'impatto che avevano una volta sul mio equilibrio generale. Sono sempre più convinto che la dieta "plant based" sia l'unico vero regime alimentare che si adatta al nostro corpo.

Due libri che posso consigliare sono "Rich Roll – Finding ultra" (come passare da una dieta spazzatura ad un regime vegano e partecipare all'IRON MAN) e "Changer d'alimentation del dottor Joyeux (un oncologo che mette in guardia sull'alimentazione moderna e sui rischi dei prodotti lattici: fantastiche le sue conferenze - https://www.youtube.com/watch?v=2lbO3BCKNDo).
Del secondo approvo la sua linea generale di pensiero ma non condivido alcuni elementi relativi al suo tipo di alimentazione. (va bene come regime di transizione perché abbastanza tollerante).
Un libro invece che ritengo fondamentale è: " HOW NOT TO DIE" del Dott. Michael GREGER e "Proteinaholic" del dott. Garth Davis.

Francesco La Torre


martedì 21 novembre 2017

Mistificazioni anti vegan



Al supermercato mi è caduto lo sguardo su una bottiglia di olio dove c'era scritto "il Veg" ...
dal momento che, teoria vuole, l'olio d'oliva è vegan per definizione perchè si ottiene dalla spremitura delle olive mi sono incuriosita per capirne di più ed in effetti c'era scritto: "addizionato di vitamina B12 per alimentazione vegan" ...

santa pazienza ma quanto romperanno ancora con questa storia?

C'è un ampio articolo a questo link: "B12 qualche informazione" , inoltre basta cliccare su google Valdo Vaccaro B12 ci sono tesine infinite sull'argomento, ma visto che nulla accade per caso penso sia necessario fare un piccolo riassunto e creare qualche dubbio in merito....

Innanzitutto la vitamina B12 si crea naturalmente nel nostro intestino, il problema è avercelo sano e pulito e spesso sono proprio gli onnivori ad averne carenze.

Poi "si dice" che si ricavi dagli animali, la mia domanda è: se io mangio un erbivoro (poverino mi fa star male solo dirlo), l'erbivoro in questione da dove la ricava la B12????? Dall'erba di cui si nutre...
e allora perchè dovrei prendermela "di seconda mano" e non posso risparmiare la vita agli animali mangiando vegetale????

Sotto forma di integratori poi non la assorbiamo perchè è INORGANICA e noi riusciamo ad assimilare solo cibo VIVO ed ORGANICO, cioè minerali e vitamine trasformati dalle piante e dalla frutta sotto forma organica.

Ma poi questa famigerata carenza di cui dovremmo soffrire noi vegan è reale o è l'ennesimo tentativo di buttare cattiva luce sull'unica alimentazione salutare ed adatta a noi? Quali e quanti interessi economici ci sono dietro per proteggere il mercato dello sfruttamento animale?

Secondo voi non è più redditizio tenerci mezzi malati convincendoci che gli alimenti di origine animale siano necessari per poterci poi vendere le droghe (medicinali) per curare malattie che provengono da un'alimentazione sbagliata?
E, secondo loro, se proprio vuoi fare il "capriccio" di essere vegan ti spaventano con queste mistificazioni da quattro soldi e ti spingono ad usare integratori che vanno solo ad arricchire le loro tasche...

Mi si potrebbe rispondere che chi usa integratori il risultato lo vede: certo è vero, ma perchè la nostra mente è potentissima e se ci convinciamo che ci farà bene lo farà ( l'effetto placebo funziona proprio così) ...

Conclusione?
Boicotto tutti gli alimenti vegetali addizionati di B12 (compresi alcuni latti vegetali), siamo noi che decidiamo il mercato e come non compro nulla di origine animale per non essere complice della loro morte non mi faccio nemmeno prendere per i fondelli in modo così spudorato.

Non abbiamo bisogno di integratori, vitamine etc, ma solo di una vita sana, consapevolezza a tavola e pensieri felici... peccato che i pensieri felici sono gratis ;-) ... sarà mica per quello che c'è tanto accanimento contro l'alimentazione vegetale visto che mangiar vivo vivifica e rende più sereni e felici non mangiare sofferenza animale? Che emozioni mi trasmette un frutto o un'insalata? Che emozioni mi trasmette un formaggio fatto dal latte di una mamma mucca che ha dovuto separarsi dal suo piccolo e vive in un carcere?  Che emozioni mi trasmette un pesce soffocato o un povero animale che ha vissuto in carcere e poi viene barbaramente ucciso?

Buona spesa consapevole

Mary

giovedì 2 novembre 2017

La Spezia Veg sarà al Natur@gorà del 16-17 Dicembre 2017 al Carrara Fiere



Ci saremo anche noi al Natur@agorà 
del 16 e 17 Dicembre 2017 al Carrara Fiere.

Ecco la nostra pagina di presentazione sul Sito Ufficiale della manifestazione:




La filosofia della manifestazione:
TRA CIELO E TERRA

L’immensa quantità di dati presenti nel Web spesso diventa, invece di un’opportunità, un complicato labirinto in cui è difficile orientarsi. L’immaterialità del Web trova il suo limite nell’assenza di vero contatto umano, illudendoci spesso che da dietro un monitor si possa dire e fare quel che si vuole, senza filtri né responsabilità.
Conoscere di persona, “toccare con mano”, ci aiuta a capire meglio la realtà.
Oggi i temi legati agli stili di vita naturale sono diventati oggetto di altissimo interesse per molti:
ritrovare i propri ritmi, la salute, l’armonia con l’ambiente.
Le esperienze e le testimonianze avvalorano “sul campo” alcune teorie per le quali la medicina ufficiale attualmente non fornisce spiegazioni.
DAL WEB ALL’AGORÀ

Pagine Facebook, Blog tematici, siti web: molte persone – tra cui molti professionisti –
hanno già messo a disposizione degli altri la loro esperienza, passione, professionalità, creando gruppi 
online, piccole o grandi community , in cui gli iscritti possono apprendere, condivedere esperienze e interagire con altre persone che condividono gli stessi interessi, ideali, obiettivi.
Attraverso il gruppo si apprende, ci si conosce, si fanno domande, si scambiano esperienze.
Conoscersi di persona è un alto valore aggiunto in un epoca in cui il fattore umano è spesso messo in secondo piano. Sviluppare idee, consolidare il senso di appartenenza al gruppo, approfondire interessi, espandere il campo delle esperienze, comprendersi in senso olistico: questi gli obiettivi di Natur@agorà.
Sarà anche l’occasione di far conoscere pratiche e stili di vita a un pubblico nuovo che potrà partecipare e confrontarsi con la community.
A CHI È DEDICATO

Appuntamento per tutti coloro che desiderano mettere in atto un
approccio olistico nella quotidianità, attingendo
rispettosamente alle risorse della natura e alla consapevolezza
del potenziale umano.
DEDICATO 
– Ai membri dei gruppi esistenti sui social media
– Al pubblico interessato al benessere naturale
– Alle aziende in linea con la filosofia dell’evento
Le PERSONE al centro:
esperienze, interazione, entertainment,
insieme a professionisti e aziende in grado di fornire prodotti e
servizi in linea con le tematiche dei gruppi presenti.
Tutte le informazioni le potete trovare qui: naturagora.it


domenica 15 ottobre 2017

La Semplicità in Cucina

Sabato 21 Ottobre 2017
(dalle ore 16.00 alle ore 18.00)
presso la sala di SpaziOfficine

Piazzale Kennedy 63, La Spezia

Presentazione del Libro
"La Semplicità in Cucina"
di Marinella Mazzola
con dimostrazione pratica e degustazione
Ingresso e degustazione Gratuiti
Lo scopo di questo libro è quello di guidare le persone che vogliano intraprendere un percorso di consapevolezza alimentare, riavvicinandosi alla naturalità del Cibo e allontanandosi dagli alimenti artefatti, iper-raffinati e quindi ormai poveri di nutrienti.

Bisogna mangiare più dalla terra e meno dagli scaffali.
Spesso le prime obiezioni che vengono sollevate a chi tenta di intraprendere un percorso del genere sono la difficoltà, la mancanza di tempo e il costo, perché si presume che per mangiar sano siano necessarie doti culinarie avanzate e tempo/denaro illimitati.
Questo libro vuole dimostrare come, con il giusto tempo e un po’ di fantasia, si possano preparare piatti gustosi, sani e nutrienti a un costo più che contenuto.

Mangiar bene è davvero alla portata di tutti, basta solo uscire dagli schemi e dalle abitudini alimentari che ci siamo costruiti per scoprire quanto è semplice mangiar bene e quanto è buona la semplicità.



Marinella Mazzola è foodblogger, casalinga felice, ricercatrice indipendente ed appassionata di Igiene Naturale. Ha una grande passione per la cucina e per il cibo.
Ha partecipato ad eventi di interesse nazionale tenendo show cooking, workshop culinari, corsi di cucina e preparato catering. Da tre anni pratica un’alimentazione consapevole:  consapevole di quello che c’è nel piatto e cosa c’è dietro.

L'ingrediente principale della sua cucina è l'Amore, con una buona dose di Passione, tanti cucchiai di Felicità, qualche forchettata di Creatività, qualche bicchiere di Gioia ed una bottiglia di Divertimento.

Ha unito la sua passione per la cucina alla passione per la scrittura.

Marinella Mazzola è Autrice del libro e food blogger (www.maryincucina.it)

giovedì 7 settembre 2017

Le difficoltà di essere Vegan o le scuse per non esserlo?





Spesso si sente dire:
“Si sono Vegan, ma non al 100% … sai quando sei in giro, al ristorante, a casa di Amici, quando hai fretta …”

Non giudico nessuno, ognuno ha il suo percorso e la propria consapevolezza … ognuno compie le proprie scelte …

Mi fanno però solo un po’  sorridere le persone che vogliono giustificare a tutti i costi i loro comportamenti “saltuari” (mangiare altri Animali e derivati in talune occasioni) evidentemente in contrasto con la propria coscienza.

Ognuno compie le proprie scelte, nessuno può obbligarci a fare diversamente … la vita sociale, il tempo a disposizione,  i colleghi del lavoro, i parenti ed i loro eventuali pareri avversi non possono giustificare una forzatura al nostro Stile di Vita, se la nostra è una scelta forte e consapevole.

Ci sono moltissime alternative e soluzioni che si possono mettere in atto quando si arriva alla consapevolezza che gli altri Animali (e i loro “derivati”) semplicemente NON sono cibo.

È sempre e solo una questione di scelta, nessun obbligo o costrizione … sempre e solo una NOSTRA SCELTA più o meno consapevole, più o meno comoda, più o meno socialmente accettata …

Possiamo raccontarci qualsiasi cosa e trovare qualsiasi scusa, ma rimane una NOSTRA SCELTA. D’altronde in certi paesi ci sono popolazioni che mangiano cani e gatti ed anche quella è una scelta dettata dalla “cultura” e dalle condizioni sociali … Ognuno fa le proprie scelte in linea con la propria consapevolezza e coscienza.

Comunque sappiate che se sentite di dovervi giustificare di mangiare ancora altri Animali e loro derivati (quindi sofferenza), siete già sulla buona strada :-)…. Si perché le giustificazioni non sono quasi mai verso gli altri, ma quasi sempre le giustificazioni sono verso noi stessi, verso la nostra Coscienza che evidentemente è vicina ad uno stato di Consapevolezza tale da non tollerare più certi abomini … quindi continuate sul vostro percorso e Felice Viaggio Consapevole.

Con Affetto
Salvatore

mercoledì 23 agosto 2017

Vegan vuol dire essere ricchi?

  


Mangiare Vegan in alcuni ristoranti è sinonimo di conto più salato e magari se vai a chiedere spiegazioni si giustificano dicendo che le "materie prime" costano di più...

Partiamo dal concetto che un piatto di verdure grigliate (ohimè Vegan al ristorante spesso significa verdure grigliate e forse insalatina se se la trovano) costa sicuramente meno di un piatto di affettati, forse per "materie prime" si intendono i vari formaggi vegetali ed allora sì che c'è un piccolo costo in più, ma...

Mangiare Vegan non significa a tutti i costi mangiare imitazioni di...

una pizza con hummus o creme di verdure è molto più buona e genuina di una pizza con formaggio di riso preconfezionato e costa meno al pizzaiolo... e comunque va benissimo anche una pizza con le verdure che usa di solito per le pizze "classiche"

Per dar da mangiare a noi non c'è bisogno di avere in cucina tofu e seitan (prodotti peraltro assenti completamente dalla mia cucina ;-) ), basta semplicemente aprire la mente e guardarsi intorno ed escludere tutto ciò che è di origine animale.

Il problema che c'è dietro è però fondamentalmente l'ignoranza e non lo dico per offendere nessuno, ma è un dato di fatto, c'è un'ignoranza enorme in certi casi perchè non c'è assolutamente consapevolezza di ciò che portiamo in tavola.

Addirittura in questo fine settimana ho letto una scritta con i vari prodotti allergenici presenti nel locale in cui compariva  : presenza di arachidi e derivati (lattosio) ... ne vogliamo parlare?

Qualche anno fa con un piatto di pasta e verdure mi portarono il formaggio grattugiato a parte se volevo aggiungerlo e di esempi del genere se ne possono portare tanti...

Il problema di base è che non c'è consapevolezza, molti si fermano di fronte alla tradizione e quindi se nel menu è previsto del formaggio o della maionese semplicemente la sostituiscono con i surrogati, che andrebbe anche bene se però non raddoppiassero poi i prezzi...

Mangiare vegano costa caro: questo è il messaggio che un onnivoro medio continua a reiterare dopo aver visto certi locali e poi sbirciando sul tavolo gli viene anche la tristezza, come dargli torto?

Per fortuna non sono tutti così, anzi ce ne sono di ristoratori e chef e pizzaioli attenti e preparati e continuerò a sostenerli perchè loro sì che fanno davvero la differenza.

Purtroppo però non sono tutti così disponibili a mettersi a "studiare" o semplicemente interessarsi e capire che ci vorrebbe veramente poco e che la nostra stessa cucina tradizionale ha già di per sè tanti piatti completamente vegetali, basterebbe solo uscire dagli schemi della "cucina in serie", dove si usano sempre i soliti ingredienti e per verdura si intende la rucola o i carciofi sott'olio o le "famigerate" verdure grigliate.



Stesso problema al supermercato: un litro di latte di riso o mandorle costa tre volte tanto un litro di latte di vacca, come mai? costa così poco allevare, ingravidare a forza e rubare il latte dei vitelli rispetto a coltivare del riso? considerato tutto il mangime per farla crescere e l'acqua per seguire tutto il processo?

In realtà no, se si smettesse di avere gli allevamenti intensivi con tutta la soia ed i cereali dati agli animali da macello ci si sfamerebbe il mondo e ne avanzerebbe.

Ed invece succede che comprare un burger di verdure costa più che un burger di un animale morto.
Cosa c'è dietro tutto questo? Interessi economici...

Purtroppo credo che il discorso vada molto più in profondità e che gli Anima-li sono visti come oggetti da sfruttare e la maggior parte delle persone non ne è neanche consapevole.


E comunque in realtà diventare Vegan significa risparmiare, basta farlo nel modo giusto... evitando
locali che alzano i prezzi senza motivo, evitando di comprare prodotti vegetali confezionati e ritornando più ad un'alimentazione consapevole fatta principalmente di frutta e verdura dell'orto.

Qualche tempo fa su un giornale scrissero che la "moda" Vegan era per ricchi, sapete cosa vi rispondo?

Mangiare vegetale, le verdure dell'orto, non è per ricchi, tutt'altro, ma seppure fosse, visti alcuni locali e supermercati, allora sì: continuate a dire che è da ricchi, io aggiungo che è da Ricchi d'Amore per tutte le creature che non finiscono nei nostri piatti <3


Vi invito se non li conoscete a guardare questo video di autoironia vegan, perchè noi vegan sappiamo anche prenderci in giro ridendo ;-)


con Amore <3

Mary







domenica 18 giugno 2017

ANGOLO DELLA LETTURA al 3° Castle Vegetarian Festival


ANGOLO DELLA LETTURA
Al 3° Castle Vegetarian Festival
Sarzana (SP) 28-29-30 Luglio 2017
Fortezza Firmafede

Al  3° Castle Vegetarian Festival ci saranno 6 fantastiche presentazione di libri, presso lo stand GreenHopeSarzana (GHS) nell'Area Fossato,  qui di seguito il programma completo ed il dettaglio:


*******
Venerdì 28 Luglio

Autrice:  MARILENA BOGAZZI

presenta il suo libro 
" VEGETARIANESIMO DI ISPIRAZIONE CRISTIANA  
Uomo e Animali nel disegno divino"


ore 16.00 Area Fossato (Stand GHS)


Tra i motivi che possono portare alla scelta vegetariana, quelli di cui parla l'autrice non sono tra i più noti. Si parla spesso di ragione di salute, di impatto ambientale, di diritti animali ma raramente si sottolinea come questa scelta sia anche una scelta di non violenza e di amore verso il Creato.

La scelta vegetariana trova ispirazione e sostegno anche nelle Sacre Scritture e, nonostante la Chiesa non si sia mai schierata ufficialmente, molti Santi e ordini monastici hanno ritenuto questa scelta coerente con il messaggio di pace cristiano. Non solo quindi san Francesco e san Filippo Neri, animalisti ante litteram, ma tanti Santi e mistici meno noti, hanno visto negli altri animali esseri degni di rispetto e interpretato il "dominio" dell'uomo come servizio compassionevole verso il Creato.

L'Autrice, Marilena Bogazzi, ci guida alla rilettura di importanti passi della Bibbia e del Vangelo dai quali emerge il comandamento dell'Amore verso tutte le creature viventi.



Marilena Bogazzi è sociologa, specializzata in progettazione politiche sociali ed educative; è co-fondatrice di Associazione Cattolici Vegetariani in cui ricopre il ruolo di presidente. È attiva in opere di volontariato che hanno come scopo sia la protezione della vita umana che la vita animale.

*******
Venerdì 28 Luglio

Autrice:  AIDA VITTORIA ELTANIN

presenta il suo libro " IN FRUTTA VERITAS "

ore 17.00 Area Fossato (Stand GHS)


L'obiettivo di questo libro non è quello di dare risposte certe a fruttariani e amanti della frutta, confusi tra mille miti, paure e dubbi su questo prezioso alimento, ma di mostrare i dati più affidabili e gli studi al momento esistenti su queste diete o su alti consumi di frutta, e aprire un dibattito che non sia più a colpi di frasi fatte  "La frutta fa venire il diabete", o che come unica fonte scientifica usano la Bibbia "In principio era il melo" o minacce esclamate senza il minimo supporto medico a validarle  "Le arance fanno venire il cancro!".

Spero che i dati che mostrerò aiuteranno a sfatare molti miti, ma allo stesso tempo a dare a Pomona quel che è di Pomona, perchè a volte in effetti alcuni miti non vanno sfatati ma confermati, ed era giusto farlo.

Biografia Autrice:
Classe 1972, vegetariana dal 1995 e poi vegana,  Aida è  l'autrice del blog Vegan in Italy, e dei libri "La Dieta di Eva", "La Salute di Eva" e del ricettario "L'Arca di Eva & Friends".

Laureata in Lingue e Letterature straniere col massimo dei voti,  ha poi conseguito un Certificato post-laurea in  Women's Health (Salute delle Donne)  organizato dal Key Center for Women's Health in Society (ora CWHGS) presso l' Università di Melbourne, in Australia.

Queste ed altre esperienze e collaborazioni, come il corso di volontariato presso il Centro Informazioni donne W.I.R.E. a Melbourne, e la collaborazione con l'autrice americana Leonore Tiefer,  l'hanno aiutata a vedere la crescente medicalizzazione della salute femminile, e ad  applicare una lente di genere anche nel campo dell' alimentazione, portandola ad approfondire il ruolo di vari fattori sociali sulle nostre scelte a tavola. Il suo obiettivo è aiutare sempre più donne e uomini a scegliere un'alimentazione senza cibi animali (vegana), sia fornendo un aiuto pratico attraverso ricette, lezioni e gruppi di supporto, sia collaborando con varie figure del mondo vegano al fine di fornire informazioni, promuovere un dibattito sociale e rimuovere quegli ostacoli e miti che allontano molte persone dal provare i tanti benefici di una dieta a base vegetale.

Sito: Vegan in Italy 

*******
Sabato 29 Luglio

Gli autori LORENZO LOCATELLI e JESSICA CALLEGARO

presentano il libro "CUCINARE SECONDO NATURA "

ore 16.00 Area Fossato (Stand GHS)

Per mangiare in modo naturale, seguendo il ciclo della natura e delle stagioni, non c'è bisogno di ricette complicate o di tanto studio e lavoro.
In questo libro vengono proposte tante ricette facili da preparare, gustose, sane e 100% veg, che seguono i ritmi delle stagioni e rispettano gli equilibri dell’uomo e del pianeta.
Una rivoluzione silenziosa può partire dai fornelli, e può essere divertente, facile e sfiziosa!

Cucinare secondo natura è un libro di ricette semplici, per le mamme che lavorano, per le famiglie che vogliono mangiare con consapevolezza e con gusto senza dover impazzire dietro preparazioni difficili.
Per ogni stagione sono proposti menu completi, che suggeriscono come accostare i diversi alimenti.
E poi dolci, snack, impasti per pane, pasta e pizza, dadi fatti in casa, piatti elaborati per i giorni di festa.
Ma non solo: gli autori offrono anche suggerimenti preziosi per cucinare in modo naturale nutrendo corpo, mente, spirito.

Cucinare secondo natura significa preparare piatti sani, equilibrati e gustosi.
Significa conoscere per scegliere in modo consapevole.
Significa rispettare il pianeta.
Significa prenderci cura di noi e delle persone che amiamo.
Significa celebrare i ritmi del creato e i tempi delle stagioni.
Significa vivere nella gratitudine e nell'amore.

Biografia degli Autori:


Lorenzo è laureato in Filosofia e in Scienze dell’Educazione e della Formazione. Master Practitioner in Programmazione Neuro-Linguistica, approfondisce argomenti legati a salute, crescita personale ed educazione secondo un approccio olistico. Ha fondato e dirige dal 2005 le Edizioni Enea. Tra le sue passioni fare libri e cucinare. Impasta, tagliuzza, cuoce e mangia solo alimenti di origine vegetale fin da quando era bambino.
 
Jessica, co-autrice del blog
cucinaresecondonatura.it, organizza corsi di cucina e laboratori di consapevolezza alimentare per bambini.
Ha frequentato la Joia Academy, scuola di alta cucina vegetariana.
Ha riscoperto la passione per la cucina e la scrittura, dopo aver completamente cambiato il suo approccio al cibo.
È convinta che attraverso le scelte alimentari quotidiane si possa generare un circuito virtuoso che coinvolge salute, felicità, consapevolezza, etica ed evoluzione.
 

*******

L'autrice MARILU' MENGONI

presenta il suo libro "PIGGASUS E IL PIANETA VEGAMO "

ore 17.00 Area Fossato (Stand GHS)


I concetti e le regole di una sana alimentazione sono resi in questo libro facilmente comprensibili grazie allo stile divulgativo e alle esemplificazioni che vi  sono contenute. Un viaggio per adulti e ragazzi, alla scoperta dei modi migliori per mantenersi in forma fisica e mentale, trovando dentro di sé la motivazione per il cambiamento.

Biografia Autrice:

Marilù Mengoni si laurea con lode in Biologia presso l’Università degli Studi di Siena (iscritta all’Albo dei Biologi Nutrizionisti) e successivamente anche in Psicologia, presso l’Università degli Studi di Urbino. È consigliere A.M.I.K. (Associazione Medica Italiana Kousmine), membro del Comitato Scientifico di Associazione Vegani Italiani Onlus e docente presso la scuola di Naturopatia CNM di Padova. Nel 2006 ha ideato il marchio “Psicoalimentazione®”, metodo che lavora sulle connessioni tra la mente, il corpo, lo spirito e il nostro essere parte di “Gaia”, ovvero la Terra vista come Essere Vivente. È stata ospite di RAI 2, nella trasmissione televisiva “Pomeriggio sul due” e di Sky nella trasmissione "Krista Show", nonché nella radio nazionale RTL 102.5. Molte riviste parlano di lei e del suo metodo, tra cui: For Men, Starbene, F, Confidenze, Cucina Naturale, Crudo Style, Vivere Sostenibile, ELLE.  Tiene corsi e conferenze in Italia e all’estero. E’ una dei protagonisti intervistati nel documentario di Thomas Torelli “Food reLOVution”.

Le sue pubblicazioni : “Piggasus e il pianeta VegAMO”, ed. Laurum; "Psicoalimentazione, nutrire il corpo e la mente", ed. Laurum; "Dimagrisci con la Psicoalimentazione", Ed. Tecniche Nuove; “Donne sOle”, ed. Tecniche Nuove; “Cucina vegana e Metodo Kousmine”, ed. Tecniche Nuove; “Esci di testa… entra nel cuore” ed. tecniche Nuove.


*******
Domenica 30 Luglio

L'autore FRANCESCO PIRANI

presenta il suo libro "SEI TUTTO CIO' CHE CERCHI "

ore 16.00 Area Fossato (Stand GHS)


Questo libro nasce da una sincronicità, una delle tante magie che costellano la nostra esistenza, una coincidenza significativa che, pur essendo ormai avvezzi a questo genere di eventi, non può fare altro che farci esclamare: “Non ci credo!!”.

Qualche mese fa il mio caro amico Roberto Senesi (Buon Cammino fratello), mi raccontò che da lì a poco sarebbe uscito il suo libro (ndr “Ogni cuore un percorso”, Le Due Torri, Bologna 2016) edito da una casa editrice di Bologna su proposta del suo editore, Claudio Selleri: una raccolta di tutti i post e gli scritti che Roberto ha pubblicato in questi anni sul web.

Qualche settimana dopo notai che tra i like sulla mia bacheca facebook prese a comparire anche quello di Claudio, che non sapevo nemmeno di avere fra i contatti. Così una domenica mattina mi sono svegliato con questo pensiero: contattare Claudio e proporgli un progetto simile col sottoscritto. Ho preso il telefono e gli ho invitato un messaggio privato su facebook illustrandogli la mia proposta. La sera stessa, la sorpresa: Claudio mi scrive di avere avuto il medesimo pensiero proprio il giorno prima e che era dell’intenzione di contattarmi da lì a breve.

Ecco da dove nasce il libro che hai in mano, c’era già ad un certo livello, ma stava cercando un padre (Francesco) ed una madre (direi Claudio, ma non credo sarebbe molto felice di rivestire questo ruolo, quindi dirò la casa editrice Le Due Torri per mezzo di Claudio) per manifestarsi su questo piano di esistenza.

Se sei stanco di leggere libri sulla spiritualità, aspetta almeno di finire questo, ti prego! Poi sarai ufficialmente autorizzato ad abbandonare la ricerca spirituale una volta per tutte. Se ti sei stufato di volerti migliorare, sottoporti a digiuni catartici, intere giornate di workshop esperienziali, sessioni infinite di ipnosi regressiva, ambigue letture di auree e campi energetici, allora questo è il libro che fa per te. Se sei esausto di ricercare non sai bene cosa, non sai bene dove, procedi con queste pagine.

Se hai la mente in tilt a causa delle troppe domande che ti poni, se non riesci più a prendere sonno la sera perché non sai più se sei l’osservatore, l’osservato o colui che osserva l’osservatore dell’osservato (!?!), questo libro non ti fugherà il dubbio, però almeno potrà tenerti compagnia durante le tue notti in bianco. Questo testo è stato scritto per te che non ce la fai più ad interpretare i “segnali dell’Universo”, a voler trovare un perché ad ogni cosa che ti accade (o meglio, che accade), a voler essere in qualsiasi altro posto fuorché qui, adesso, in questo attimo, tanto banale, quanto unico e magico. Per te che ne hai fin sopra i capelli di trasmutare, imparare lezioni ed evolvere. Per te che hai gettato la spugna di fronte al fatto che la Vita agisca al di là delle tue visualizzazioni, dei tuoi desideri, dei tuoi rituali e del tuo controllo compulsivo.

Questo libro è per i temerai che sono pronti ad abbandonare la ricerca spirituale in favore della Vita, del presente e di ciò che c’è ora, oltre ogni concetto mentale o tentativo di comprensione. Ogni sentiero spirituale ha infatti una sola ed unica finalità: scardinare la mente. Portarti al limite di te stesso, giungere a paradossi irrisolvibili razionalmente, farti arrendere e rassegnare a “non capirci più niente”. Non a caso nello zen il maestro propone i koan, così che la mente degli allievi si impalli e si possa aprire loro uno squarcio su una Verità super-mentale. Questi pensieri e queste parole arrivano da lì, dallo spazio in cui già ti trovi e che già sei, lo spazio nel quale la ricerca spirituale inizia, si svolge e trova la sua conclusione. L’unica “cosa” che resta immutata in un mondo fenomenico impermanente ed in continua evoluzione, il presupposto a tutto ciò che c’è: te stesso.

Biografia Autore:


Francesco Pirani nasce in provincia di Ferrara a metà degli anni ottanta. Conseguita la maturità scientifica nel Liceo del paese, si laurea in Lettere Moderne presso l’Università degli Studi di Ferrara e si specializza in Servizio Sociale presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia. Attualmente lavora nel supporto ai cittadini extracomunitari e nel sostegno scolastico. A partire dalla tarda adolescenza inizia ad appassionarsi di filosofia orientale, yoga, alimentazione ed igienismo naturale, life coaching e wellness.


*******
L'autrice MARINELLA MAZZOLA

presenta il suo libro " LA SEMPLICITA' IN CUCINA "

ore 17.00 Area Fossato (Stand GHS)


Lo scopo di questo libro è quello di guidare le persone che vogliano intraprendere un percorso di consapevolezza alimentare, riavvicinandosi alla naturalità del Cibo e allontanandosi dagli alimenti artefatti, iper-raffinati e quindi ormai poveri di nutrienti.

Bisogna mangiare più dalla terra e meno dagli scaffali.

Spesso le prime obiezioni che vengono sollevate a chi tenta di intraprendere un percorso del genere sono la difficoltà, la mancanza di tempo e il costo, perché si presume che per mangiar sano siano necessarie doti culinarie avanzate e tempo/denaro illimitati.

Questo libro vuole dimostrare come, con il giusto tempo e un po’ di fantasia, si possano preparare piatti gustosi, sani e nutrienti a un costo più che contenuto.

Mangiar bene è davvero alla portata di tutti, basta solo uscire dagli schemi e dalle abitudini alimentari che ci siamo costruiti per scoprire quanto è semplice mangiar bene e quanto è buona la semplicità.

Biografia Autrice:


Marinella Mazzola è foodblogger, casalinga felice, ricercatrice indipendente ed appassionata di Igiene Naturale. Ha una grande passione per la cucina e per il cibo.

Ha partecipato ad eventi di interesse nazionale tenendo show cooking, workshop culinari, corsi di cucina e preparato catering. Da tre anni pratica un’alimentazione consapevole:  consapevole di quello che c’è nel piatto e cosa c’è dietro. L'ingrediente principale della sua cucina è l'Amore, con una buona dose di Passione, tanti cucchiai di Felicità, qualche forchettata di Creatività, qualche bicchiere di Gioia ed una bottiglia di Divertimento. Ha unito la sua passione per la cucina alla passione per la scrittura.

*******



http://www.laspeziaveg.it/search/label/CVF2017